DICEMBRE
 2011

Luna
  La Luna

Primo quarto Primo Quarto
il giorno 2
Luna Piena
il giorno 10
Luna Piena
Ultimo quarto
Ultimo Quarto
il giorno 18
Luna Nuova il giorno 24
si entra nell'undicesima lunazione detta Del Sonno
lunanuova

 

Calcola le Fasi Lunari
di Marco Menichelli

 

ramoFolgóre da San Gimignanoramo
(1270 – 1332 circa)


Di Dicembre


E di Dicembre una citt in piano:
sale terrene e grandissimi fuochi,
tappeti tesi, tavolieri e giuochi,
torticci accesi e star co' dadi in mano;
e l'oste inebriato e catelano,
e porci morti e finissimi cuochi;
e morselli ciascun ba e manuchi;
le botti sien maggior che San Galgano.

E siate ben vestiti e foderati
di guarnacche, tabarri e di mantelli
e di cappucci fini e smisurati;
e beffe far de' tristi cattivelli,
de' miseri dolenti sciagurati
avari: non vogliate usar con elli.

 

 La Terra di Dicembre 

 

La terra ormai in letargo e cos gran parte delle creature che la popolano, vegetali e animali.

Dicembre è un mese di riposo che può essere impiegato per le manutenzioni di recinti e attrezzi o per la scelta di piante e sementi da impiantare la prossima primavera.

 

La stagione fredda mette a dura prova gli uccellini. Possiamo aiutarli mettendo in giardino o sui terrazzi casette di legno, miglio e granaglie, un contenitore con dell'acqua, assicurandoci che non ghiacci, e briciole di pane. Il tutto va sempre messo nello stesso posto, possibilmente un angolo riparato e tranquillo. Occhio ai gatti.


E' tempo di riporre accuratamente gli attrezzi di lavoro, di programmare i lavori dei mesi a venire, di proteggere dal freddo e dalla minaccia delle erbe infestanti gli alberi pi delicati avvolgendone il tronco in fogli di cartone ondulato ed eseguendo la pacciamatura del terreno ai piedi degli alberi stessi con torba, paglia, foglie secche e carta, si pu cominciare a potare il vigneto e gli alberi per stimolare il fogliame e le nuove gemme.

 

Se fa troppo freddo non eseguite potature o potreste rovinare irreparabilmente gli alberi.

 

 

Apicoltura: le api sono in piena stagione del riposo, bisogna assicurare loro tranquillità., ma non abbandonarle e non perderle di vista.
Se dagli alveari provengono forti ronzii anche quando fa freddo, c'è qualche cosa che non va, potrebbe essere sintomo di mancanza di spazio o di troppo freddo all'interno, in ogni caso la ragione va immediatamente accertata tenendosi pronti per entrambe le evenienze.

Anche in inverno nelle giornate di sole le api sono attive, fare una capatina tra gli alveari e accertarsi che tutti siano vitali eviterà sgradite sorprese.

 


Vite
Vigna
Vino
Cantina

 

 

Cantina

 

 

Vite

 

 

vino

 

 

Vendemmia

 luna nuova




primo quarto


 


luna piena


 

 


 ultimo quarto


 

CantinaIn cantina si procede alle colmature delle botti: dopo la trasformazione del mosto in vino la botte deve sempre essere piena, per evitare il contatto del vino stesso con l'aria, per questo si provvede periodicamente ad aggiungere vino dello stesso tipo adeguatamente solfitato (all'inizio si effettueranno due o tre colmature alla settimana, per diminuirle man mano che si approssima la primavera).

E' tempo di effettuare il primo travaso del vino conservato nelle tradizionali botti di legno.

Effettuare tutte le operazioni di pulizia e riordino della cantina

Cantina
In cantina: procedere con la colmatura delle botti.

In alcune zone il vino continua la sua fermentazione, ma in alcune cantine esso è già giunto a maturazione e il vino novello è pronto ad essere servito in tavola.


 

Vite
 Vigna: il vigneto è nel periodo del riposo.



 


Campo
Frutteto
Orto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


luna nuova


 



Piantate e trapiantate alberi da frutto;



primo quarto


 



Potare i castagni e i rovi;

È tempo di seminare, o trapiantare:

 in letti caldi, cassoni, sotto vetro, tunnel:
Le sementi di molti ortaggi necessitano di una temperatura di circa 15° per la germinazione. Per questa ragione alcune tecniche di semina prevede l'uso di cassette coperte in vetro o materiale plastico o cassoni posti sotto speciali coperture surriscaldate. Molto importante è il tipo di substrato impiegato per le varie colture.

 melanzane, cicorie, ravanelli

 in vivaio o semenzaio:
Alcuni tipi di ortaggi si seminano all'esterno, in aiuole protette dai venti gelidi ed esposte in modo che vengano scaldate dal sole anche in inverno.

------------------------------------------


 in piena terra:
Le pianticelle cresciute in vivaio o al coperto, quando giunge la giusta stagione, devono essere messe a dimora in piena terra. L'operazione dovrebbe essere fatta in modo da non esporre le radici ai raggi diretti del sole (meglio scegliere pomeriggi nuvolosi). Alcuni ortaggi devono essere seminati direttamente in piena terra, senza passare per il vivaio o per il semenzaio.

fave, piselli, spinaci

Piantare e trapiantare: carciofi.

 



raccolta delle erbe da essiccare:
alloro, origano, rosmarino, salvia e timo.

 

 



luna piena




La Luna Piena è la fase migliore per la raccolta delle erbe aromatiche e officinali.



raccolta delle erbe da essiccare:
alloro, origano, rosmarino, salvia e timo.

 


Concimare gli alberi da frutto



Potare meli e peri



Seminare al coperto i ravanelli, all'aperto i piselli. Fare talee delle piante officinali;




ultimo quarto 



 

Assicurare con puntelli i rami degli alberi che potrebbero cedere sotto il peso della neve.
Gli alberelli giovani vanno anche assicurati a tutori piantati nel terreno che le sostengano in caso di vento forte.

È tempo di seminare, o trapiantare:

 in letti caldi, cassoni, sotto vetro, tunnel:

a dimora: lattuga, radicchio da taglio


 in piena terra:

Piantare e trapiantare: aglio, asparagi, bulbilli di cipolla, scalogno

 

Preparate il terreno per le nuove piantagioni primaverili scavando le buche che riposeranno fino a primavera; mettere a dimora in zone protette lattuga e radicchio da taglio; effettuare la raccolta di olive, radicchio rosso. Sia nel frutteto che nel vigneto profondi scassi permetteranno ai deboli raggi del sole di arrivare anche nelle zone più fredde.



Raccogliere le marze per gli innesti.


E' il tempo della raccolta delle olive.

 



Potare
gli alberi di agrumi cimando le chiome e asportando succhioni e polloni. Potare gli alberi decidui, gli alberi da frutto del tipo "Prunus"

 

 


Proverbi
Chi semina per santa Lucia non porta frumento per la via
Dicembre imbacuccato grano assicurato
Se avanti Natale fa la brina riempi la madia di farina

 

 

Per la raccolta di frutta e verdura sarebbe consigliabile attendere la Fase di Luna Calante perchè in questo modo il raccolto è meno deperibile, al contrario se si vuole accelerare la maturazione del raccolto meglio effettuarlo in fase di Luna Crescente.

Frutteto - raccolto:
Cachi.
I cachi possono essere raccolti ancora acerbi ed essere deposti in cassette insieme a qualche mela matura che ne accelererà la maturazione.

Climi caldi: arancia, bergamotto, carruba, cedro, chinotto, clementina, limone, mandarancio, mandarino, oliva, pompelmo.

Orto - raccolto:

Cavoli, broccoli, lattuga, porri, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, cavoli cappucci, sedano rapa, cardi, finocchi, indivie, spinaci invernali, bietole, carote, scarola, cicoria rossa, radicchio rosso, rafano, scorzabianca, scorzanera, cicoria belga, olive.
Climi caldi: carciofo

La tradizione contadina è legata alle Fasi Lunari, ma ricordate che non di secondaria importanza sono le caratteristiche del territorio, il clima e l'esperienza.

Prendete quindi le nostre indicazioni come tali, ma valutate anche tutti gli altri fattori che potrebbero influenzare i risultati.

La tradizione consiglia di attendere la Luna Crescente per:

seminare i cereali;
seminare ortaggi da frutto e da foglia ma non quelli che tendono ad andare in semenza (come lattughe e spinaci);
potare gli alberi deboli (ideale la Luna Nuova);
raccogliere erbe officinali;
raccogliere ortaggi da frutto (fagioli, piselli, lenticchie, soia, mais, pomodori, peperoni, cetrioli, zucchine, zucchini...);

raccogliere ortaggi da radice (barbabietola, rapa, carota, ravanello…);
effettuare innesti a spacco;

(semina di cereali, di fiori, di ortaggi da frutto e da foglia, eccetto quelli che vanno in semenza come lattuga e spinaci, taglio di legna da ardere, potatura di alberi deboli, innesto a spacco, raccolta di erbe medicinali e di ortaggi da radice e da frutto)

La tradizione consiglia di attendere la Luna Calante per:

seminare e trapiantare ortaggi da radice taglio di legna da costruzione;
potare alberi in pieno vigore, sfrondare;
effettuare innesti a gemma;
prelevare le marze;
raccogliere frutta e verdura a bulbo (cipolla, aglio, scalogno…);
vendemmiare;
mietere;

 


Giardino Terrazzo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


luna nuova







Piantare alberi e arbusti;



primo quarto

 

P
Piantare e trapiantare alberi, arbusti, rose e rampicanti; in cassone trapiantare le cinerarie e le primule. Potare le ortensie;

 


luna piena





Potare rose, glicini, siepi, alberi e arbusti a foglia caduca.

 

 


Preparare il terreno zappando e concimando. Conservare i tuberi di dalia.




ultimo quarto 


 



Concimate azalee e rododendri;



Potare le Clematidi a fioritura estiva.



Preparate le buche per le piantagioni primaverili; mettere a dimora il viburno. Eliminare i nidi dei parassiti dalle conifere;

 

 

 


Piante
in
Casa

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


luna nuova



primo quarto




luna piena



ultimo quarto


 

Le piante in casa entrano in una sorta di letargo, non andranno quindi concimate o fertilizzate: sarebbe come offrire loro del caffè mentre stanno riposando.
Porre i vasi in modo tale che abbiano luce a sufficienza, ma lontano dai caloriferi e da altre fonti di calore artificiale. 
Non bagnate il terreno troppo spesso, lasciatelo asciugare, ma spruzzate di tanto in tanto le foglie con acqua pulita
lasciata a decantare per qualche tempo , per evitare che il cloro e il calcare si depositino sulle foglie. Porre sui caloriferi delle bacinelle o dei contenitori di acqua per impedire che l'aria si secchi troppo.
 Se necessario ricorrete ad umidificatori elettrici, utili anche per l'apparato respiratorio umano (i prezzi vanno dai 16 Euro in su), l'umidità dovrebbe essere superiore al 50%.

 


ATTENZIONE l'acqua dei rubinetti contiene grandi quantità di cloro che danneggia le piante rendendole gialle (clorosi), soprattutto per l'annaffiatura di contenitori l'acqua va lasciata decantare per almeno 24 ore in un contenitore aperto, con una larga imboccatura, per far sì che il cloro evapori.

 


  Per le piante in casa curatevi che l'aria non sia resa eccessivamente secca dai caloriferi e che siano posizionate lontano da correnti d'aria.
Le piante in casa entrano in una sorta di letargo, non andranno quindi concimate o fertilizzate: sarebbe come offrire loro del caffè mentre stanno riposando.
Porre i vasi in modo tale che abbiano luce a sufficienza, ma lontano dai caloriferi e da altre fonti di calore artificiale.

 

Attenzione alla bella Stella di Natale che nel periodo natalizio abbellisce le nostre case: può essere tossica per gli animali domestici.

 Non bagnate il terreno troppo spesso, lasciatelo asciugare, ma spruzzate di tanto in tanto le foglie con acqua pulita lasciata a decantare per qualche tempo, per evitare che il cloro e il calcare si depositino sulle foglie. Porre sui caloriferi delle bacinelle o dei contenitori di acqua per impedire che l'aria si secchi troppo.

 

 


La Tavola di Stagione

 


Realizzazione, Progetto grafico, Testi © lunario.com 1998 - 2011 tutti i diritti riservati